Trekking in Nepal: cosa sapere prima di partire per il Campo Base dell’Everest

Valigia per il trekking in Nepal

Ma com’è stata l’esperienza sull’Everest? È così difficile fare trekking in Nepal? Hai preso tanto freddo?

Queste le classiche domande, con tanto di occhi sbarrati, che mi vengono poste quando dico che ho affrontato un’esperienza come la salita al Campo Base dell’Everest, il 9000 mancato, un’esperienza, effettivamente, estrema per la maggior parte delle persone.

Ecco dunque alcune informazioni di base sulla salita al Campo Base.

Aeroporto di Lukla - Nepal
Aeroporto di Lukla – Nepal

I NUMERI

La spedizione dura 16 giorni e coinvolge, tra le altre cose:

  • L’aeroporto più pericoloso al mondo
  • 10 giorni di camminata intensa
  • 150 km in salita e discesa
  • 5545 di elevazione
  • 47 ore di camminata
  • 3 giorni di acclimatamento
  • 50% di ossigeno rispetto al livello del mare
  • 597 foto scattate dalla sottoscritta non appena in possesso delle capacità cerebrali sotto il peso dell’ossigeno mancante.
preparazione-al-trekking-in-nepal
Preparazione atletica al trekking in Nepal

LA PREPARAZIONE FISICA

Per prepararsi al trekking in Nepal, l’allenamento deve durare minimo 9 mesi.

In questo periodo è necessario concentrarsi sull’allenamento del fiato, della muscolatura delle gambe e anche sulla resistenza, sia fisica che psicologica.

Pertanto, il mio programma prevedeva sessioni di allenamento in palestra quotidiane per gli ultimi 3 mesi, ma la preparazione atletica in montagna è iniziata, appunto 9 mesi prima con le prime uscite con il gruppo.

Prima camminate leggere, sempre in salita, sui Colli Euganei o in montagne facili.

Poi l’inserimento di giornate più provanti, con camminate in modalità nordic walking anche di 8 ore continue.

Il picco l’abbiamo raggiunto con una ciaspolata di due giorni, ancora più pesante del resto degli allenamenti perché camminare per 6-7 ore al giorno sulla neve influisce pesantemente su fiato, quadricipiti e stanchezza. Qui trovate più dettagli su questo allenamento.

Sarebbe poi opportuno provare a salire sopra i 3000 metri durante il periodo di preparazione, perché l’altitudine e i conseguenti problemi di ossigeno sono il peggior nemico durante il trekking in Nepal.

Valigia per il trekking in Nepal

LA PREPARAZIONE DELLA VALIGIA

Siete curiosi di sapere cosa si porta un trekker sull’Everest?

Ecco la mia lista:

  • 1 piumino Podhio
  • 2 pantaloni tecnici
  • 2 set di intimo termico completo
  • 2 t shirt Podhio
  • 2 maglie termiche
  • 1 giacca goretex antivento/antipioggia
  • 2 pile
  • 1 mantellina/poncho
  • 1 gilet piuma leggero e compattabile Podhio
  • 1 paio di guanti sottili
  • 1 paio di guanti da montagna lunghi
  • 1 paio di ghette
  • 2 paia calzini lunghi da trekking
  • 1 paia calzini leggeri
  • 1 berretto da montagna Podhio
  • 1 fascia fronte/orecchie
  • 1 paio occhiali da sole da montagna con protezione UV
  • 1 paio scarponcini da montagna
  • 1 paio scarpe ginnastica
  • 1 paio ciabatte
  • 1 sciarpa o fascia collo coprente
  • 1 tuta per la notte
  • 1 paio pantaloni comodi Podhio per lodge
  • 1 felpa casual Podhio per lodge
  • 1 costume da bagno
  • 1 paio di bastoncini nordic walking retraibili
  • 1 coperta termica
  • borraccia/thermos
  • torcia da testa
  • sacco a pelo
  • medicine (a chili per tutte le infezioni e mal di montagna)
  • kit primo soccorso
  • protezione solare 50+
  • cerotti per le vesciche
  • tutto quanto per l’igiene personale
  • barrette o frutta secca per rifocillarsi durante le camminate.

Sono partita per il trekking sull’Everest con 1 borsone da 90 litri dal peso di 15 chili e 1 zaino da 30 litri dal peso di 7 chili.

 

Camminando per la valle del Khumbu

Questo era veramente il minimo indispensabile da sapere per poter cominciare a ragionare sulle cose pratiche per preparare un viaggio verso il Campo Base dell’Everest.

Qui trovate anche un articolo che vi racconta la giornata tipo di un trekker sull’Himalaya!

Avete altre curiosità generali o specifiche su come ci si prepara al trekking in Nepal?

Scrivetemi una mail oppure iscrivetevi alla newsletter da qui per i nuovi aggiornamenti!